Il Corso

lizza 0

– Atleti e non attori

Il principio fondante delle nostre rappresentazioni parte dal presupposto che l’esibizione della tecnica schermistica, oltre ad essere avvincente per noi che siamo nelle armature, valorizzi meglio agli occhi di ci guarda ciò che facciamo rispetto a uno “spettacolo”, anche se coreograficamente perfetto: percui  l’attività “principe” che ci coinvolge tutto l’anno è il corso di Spada medievale e di scherma antica: ogni anno da ottobre a dicembre apriamo le porte della nostra sede a nuovi pretendenti, sia al gruppo di rievocazione che al corso, che inizia a gennaio.

L’accesso al corso, assolutamente a numero chiuso, è vincolato al parere favorevole del “consiglio direttivo” ed “all’adozione” da parte di un combattente anziano: il quale si farà garante per l’addestramento del novizio.

Il programma biennale, prevede:

– “L’abracare”: Approccio al combattimento disarmato e di daga “sine armis” (senza armatura), finalizzato alla comprensione delle tecniche di combattimento in armatura.

– Scherma di bastone bicipite e di lanciotto

– La spada ad una mano e mezza fra Italia e Germania

– Lo scudo da Roma al Medioevo ed approccio al combattimento in “formazione”

– Guida alla scelta del settaggio della seconda metà del ‘300, uso e manutenzione dell’equipaggiamento offensivo e difensivo

– Codice di condotto in lizza e fuori, “in armis” e “sine armis”

 

fratacio